Crea sito

Star Wars – Tutto sull’arma Jedi

Con l’uscita di Star Wars IV – Rise of skywalker oggi parliamo di una cosa che renderebbe reale il Jedi/Sith che c’è in noi: la Spada Laser. Oggetto mitico e mistico, il non-plus-ultra delle armi bianche, lo scettro col quale si potrebbe ridurre in schiavitù il mondo. E’ entrata istantaneamente nei sogni bagnati di ogni nerd dal primissimo capitolo di Guerre Stellari, diventando oggetto ambito ed inarrivabile per molti. Alla scienza ancora sfugge la possibilità di ricrearla, fortunatamente in commercio si possono trovare delle costose repliche.

Ma come funziona? Di cosa è fatta? Dove possiamo comprarne una? Rispondiamo ad ogni domanda con questa guida finale dedicata alla Spada Laser.


spaccato


Anatomia della Spada

Il cuore di ogni spada laser è senza ombra di dubbio il suo cristallo, una pietra che convoglia l’energia generata nell’impugnatura in un fascio di luce che da struttura alla lama e che può assumere differenti colorazioni in base alla cromìa del cristallo stesso. Nella mitologia di Star Wars i cristalli possono trovarsi tanto in natura quanto essere creati sinteticamente, con ovvi vantaggi e svantaggi. La tecnica di creazione perpetrata dai cavalieri Sith rende tali pietre energeticamente più efficaci nella creazione della lama, benchè alla potenza sia accompagnata  una maggior difficoltà di controllo e maneggevolezza.

spada laserL’elsa della spada è un tubo in lega metallica che può variare in forma e lunghezza a seconda delle preferenze del costruttore. Solitamente ha una forma cilindrica di circa 25-30 cm. La superficie dell’impugnatura reca numerose sporgenze (per aumentare il grip nella presa), il pulsante di accensione e dei modulatori di intensità del fascio di luce (necessari per definire la lunghezza della lama). La costruzione della spada è affidata ad ogni allievo padawan che intende diventare Jedi e diviene una componente fondamentale del suo addestramento. Il padawan sfruttando le proprie abilità e l’uso della Forza costruirà l’arma in base alle preferenze e lo stile di lotta praticato.

Quando si preme il pulsante di accensione, un potente fascio di energia viene sviluppato dalle celle energetiche e da una serie di lenti focalizzanti a carica positiva. Il fascio, raggiunta la lunghezza desiderata (punto di come back) attraverso il Regolatore di lunghezza della lama, si curva tornando indietro verso l’impugnatura, passando all’interno di una fessura a carica negativa che circonda l’emettitore. A questo punto l’energia viene convogliata nuovamente alla cella energetica da parte di un superconduttore che, chiudendo il circuito di potenza, garantisce il funzionamento perpetuo del sistema.

Data l’elevata potenza generata dalle celle energetiche, sono impiegati superconduttori per evitare dispersioni termiche di energia e relativo surriscaldamento dell’impugnatura. Molte spade sono anche dotate di un meccanismo di funzionamento a pressione che consente uno spegnimento istantaneo dell’arma nel caso in cui essa venga rilasciata. La lama di una Spada Laser è in grado di tagliare quasi ogni cosa e, durante tale circostanza, tende a perdere energia. Solo una seconda spada laser o il metallo Mandaloriano possono resistere al suo taglio.


Varianti

spada laserEsistono alcune varianti dell’elsa di una spada, varianti che modificano nettamente lo stile di combattimento richiesto per maneggiarla con destrezza.

Impugnatura ricurva: un’impugnatura ricurva è una modifica rara e anche molto complessa da applicare. Le spade laser di questo tipo permettono di infierire colpi letali e da inclinazioni inusuali. E’ preferita da chi usa il Makashi come stile di combattimento (vedi il Conte Dooku) dato che lo rende letale nei combattimenti tra spade laser. Con questo manico però è più difficile difendersi dai colpi di blaster e, usandolo in combinazione con il Makashi, si diventa molto vulnerabili ai colpi a distanza.

Spada laser a doppia lama: sono spade laser con il manico lungo il doppio del normale da cui partono due lame distinte. Queste armi sono molto più difficili da maneggiare e richiedono una grande destrezza. Entrambe le lame possono essere attivate contemporaneamente oppure una alla volta. Sono spade estremamente letali e vengono usate praticamente solo dai Sith. Pochissimi Jedi nella storia l’hanno usata.


Dove comprarne una

spada laserA questo punto la domanda che tutti si fanno è: dove posso comprarne una? La miglior replica di una Spada Laser la si può acquistare sul sito www.saberforge.com. Parliamo di repliche artigianali fatte sapientemente, che fondono tutta la raffinatezza di un’estetica impeccabile alla straordinaria funzionalità dei circuiti responsabili del funzionamento. Vi sono numerose varianti acquistabili e più si diventa esigenti nella presenza degli optional più il prezzo sale. Se ad esempio desiderate oltre la semplice elsa anche una lama a tre colori, suoni e una potenza massima di luminosità, dovrete sborsare la bellezza di 355 $ per la variante HERO della versione Alcolyte, tra le più modeste spade presenti nel sito.

Se vi sembra un prezzo alquanto folle ed il vostro livello di nerdismo non è tanto alto da giustificare una tale spesa, potreste ripiegare sulle repliche della Disney nel disney store on-line. La versione “giocattolo” della spada cruciforme di Kylo Ren sarà vostra (o di vostro figlio di cinque anni) per 35 euro, ma il grado di qualità è davvero scadente. In pratica un pezzo di plastica che si illumina, acquistabile qui. Un giusto compromesso lo si potrebbe raggiungere affidandosi ai prodotti Hasbro; la celebre casa di giocattoli ha infatti prodotto ottime repliche plasticose che non lasceranno delusi i fan più esigenti. I prezzi sono un po alti, ma potete trovare queste ottime spade in tutti i negozi di giocattoli e store on-line. Game Stop vi vende quella di Darth Vader de L’impero colpisce ancora a 219€.


Costruirsela

Una seconda via è sicuramente quella di costruirsi la propria spada come un vero cavaliere Jedi. Sarà sicuramente impegnativo e non alla portata di tutti, ma in fondo è solo un cilindro di metallo con una luce e un tubo di plexiglass. Molti ci hanno provato prima di voi con risultati discreti e spendendo pochi soldi, anche se la reperibilità dei materiali può spesso dimostrarsi più impegnativa di una caccia al tesoro. Qui la guida di un appassionato fan che si è cimentato con successo nell’impresa.


Corsi di Spada Laser

imagePossedere una spada laser non basta, bisogna saperla maneggiare con destrezza se si vuole eccellere nell’arte Jedi. Ecco allora che viene in nostro soccorso la scuola della Jedi Generation (www.jedigeneration.it), una congrega di appassionati di Star Wars che, partendo un po per caso nel 2012, è diventata una vera e propria scuola dedita all’istruire gli allievi sulla corretta tecnica di utilizzo della spada. Cito dall homepage quello che potrebbe essere il loro manifesto:

“I componenti della Jedi Generation hanno diverse fasce d’età, sono fan di Star Wars, ma quello che li spinge ad esibirsi è la forma artistica di ciò che fanno. Cercano, infatti, di rendere i loro combattimenti il più simile possibile a quelli dei film senza usare effetti speciali, ma solo velocità e acrobazie.

L’allenamento talvolta può essere duro, ma serve per portare spettacolo anche al pubblico più esigente. Infatti, fa si che si possa rotolare sui terreni più duri, fare acrobazie e combattimenti anche in spazi ridotti, il tutto recitando una parte che può essere quella dello Jedi o del Sith.”


Imparare dai maestri

Oltre ad acquistare la propria spada laser ed iscriversi ad un corso Jedi, per acquisire maggior destrezza possiamo prendere spunto da chi, proprio nella saga di Star Wars,  ha maneggiato sapientemente quest’arma. Tra tutte le contese inscenate nell’arco dell’esalogia, ricordiamo ancora il talento recitativo di Ray Park, indimenticabile Darth Maul de La minaccia fantasma, vittima di una fine troppo rapida ed infame per mano di Obi-Wan Kenobi.