Crea sito

The Walking Dead – Ci risiamo!

Season-4-Promo-Poster-the-walking-dead-35070776-960-712

Ogni stagione ormai si verifica lo stesso identico copione: season premiere fantastica e poi crollo vertiginoso della storia. Ricordate il primo episodio della seconda stagione? Il gruppo si ritrova sulla strada statale, arriva l’orda di zombie, Sophia si perde nei boschi, Carl viene ferito da un proiettile. Tutto sublime. E il primo della terza? Intensi minuti di silenzio che precedono la conquista del carcere e della salvezza. La quarta stagione irrompe con un buon episodio iniziale per poi perdersi nella noia di discorsi lenti e vuoti.

Abbiamo visto come la misteriosa epidemia stia decimando il gruppo di sopravvissuti, contagiando pure il buon Glenn che finora è stato uno dei protagonisti più attivi è meglio caratterizzati. Un’epidemia misteriosa che non si sa bene da cosa derivi, un pretesto per creare ad hoc due episodi retti dal nulla più assoluto. Comincio ad essere critico anche verso la performance di attori del calibro di Rick, gente che non ha più nulla da dire, priva di consistenza, consumata. Rick ormai parla guardandosi i piedi, in uno stato di perenne sofferenza mentale che risulta alla lunga ben più che semplicemente fastidiosa. Dopo le visioni della moglie morta, ora è il turno della faccia contrita e sofferente. Karen d’altra parte è diventata una sorta di combattente dal cuore di pietra, capace di atti scellerati ai limiti del sadismo. E in questo turbinio di comportamenti no-sense, emerge l’idea che la storia sia inesistente e si fondi sul solo abbandonarsi al “sopravvivere” dentro la prigione.

Vinte varie prove, sarebbe ormai il momento di dare consistenza a qualcosa di più ampio, come un progetto di ricostruzione sociale sicuro e lungimirante. Mi chiedo come si possa essere consapevoli di tirare avanti se non si elabora un piano di sopravvivenza ben strutturato. Si ok gli zombi ci sono e sono sempre una minaccia, ma perchè non pensare a trasformarli anche in risorsa, a convertirli in qualcos’altro..sarebbero ottime bestie da soma! Possibile che dopo tre stagioni ancora si limitino ad abbatterli con le spranghe? Cazzo inventatevi una macchina assassina con seghe rotanti sui lati ad altezza cervello. Insomma è una serie che solo nella prima stagione trasmetteva un senso autentico di novità. Ci vuole di più di una pandemia per attirare l’interesse o quantomeno tenerlo alto.